Detrazioni cani guida per non vedenti: aumentato l’importo

La legge di bilancio 2015 (L. 145/2018) al comma 27 dell'articolo unico, eleva a 1.000 euro l'importo detraibile per i cani guida acquistati da non vedenti. In particolare, il soggetto non vedente può fruire altresì della detrazione forfetaria di € 1.000 per le spese sostenute per il mantenimento del cane guida, senza che sia necessario documentare l’effettivo sostenimento della spesa. L'importo precedente era 516,46 euro. Attenzione però, al familiare del non vedente non è, invece, consentita la detrazione forfetaria, anche se il non vedente è da considerare a carico del familiare stesso.

A tale detrazione è stato riconosciuto un limite di spesa pari a 510.000 euro per il 2020 e 290.000 euro per gli anni successivi

Detrazione forfettario mantenimento cane guida 1.000 euro

Si ricorda inoltre, che è possibile usufruire di un'ulteriore detrazione IRPEF al 19% per le spese sostenute per l’acquisto del cane guida dalla persona non vedente, una sola volta in un periodo di 4 anni , fatti salvi i casi di perdita dell’animale. La detrazione può essere calcolata sull’intero ammontare del costo sostenuto ed è fruibile dal

  • disabile stesso,
  • dal familiare di cui il non vedente è fiscalmente a carico.

Tale detrazione, può essere utilizzata, a scelta del contribuente, in unica soluzione o in quattro quote annuali di pari importo.